instagram

L'Isola d'Elba e Rio Marina

Esiste ancora “un'isola antica”, una piccola perla incastonata nel cuore dell'Arcipelago Toscano..

dove il silenzio è rotto dalle gride dei gabbiani,dove lo sguardo spiazza su panorami mozzafiato, dove le rocce raccontano storie che si perdono nella notte dei tempi, dove torri, fortezze, chiese e miniere raccontano la millenaria presenza del'uomo..

L'Isola d'Elba, in una posizione del tutto centrale e dominante rispetto alle altre splendide isole dell'Arcipelago toscano è paradiso di paesaggi naturalistici e storici unici.

Nella cornice di un mare cristallino che accarezza spiagge sabbiose e golfi verdi e segreti, dove le fioriture dai mille colori ricoprono ripide scogliere.. c'è la storia di vecchi paesini di mare, $&[@

di antichi rifugi per pescatori arroccati su piccole alture, in cui ancora oggi si respira “quell'aria” di mare e di macchia mediterranea incontaminata e inebriante.

Macchie di verdi lecci interrotte da piccole baie nascoste all'occhio umano,

colline dolcemente contornate dal giallo intenso della ginestra selvatica, e improvvisamente punteggiate dal mirto, dal rosmarino e dalla lavanda e .. poi onde violente che s'infrangono su tratti di scogliera selvaggia dove il cisto rosso marino cresce spontaneamente.

Questo è un territorio in cui il ritmo di vita è scandito dal suo naturale ecosistema,

tutto cresce e vive naturalmente inalterato dalla presenza dell'uomo.

E così, non sarà difficile poter incontrare lungo le strade che si intersecano sulle alture capre e lepri selvatiche, vedere a occhio nudo sullo sfondo limpido di un cielo azzurro falchi pellegrini che volano attorno ai ruderi di vecchi castelli oppure più semplicemente in riva al mare poter avvicinarsi a piccoli gruppi di gabbiani reali.

Sullo sfondo di un mare azzurro e scintillante, increspato tra le scogliere della parte nord-orientale dell'isola, si affaccia un piccolo paese di pescatori che

al calar del sole quando il mare si fa calmo e silenzioso, appare roseo, dolcemente avvolto da un'atmosfera di suggestiva quiete e di antichi sapori:
Rio Marina
.


Rio Marina, piccolo centro comunale e portuale, mantiene tutt'ora nonostante lo sviluppo turistico, un'atmosfera di genuina semplicità, il tipico aspetto di quel paese medioevale, che nella sua “parte antica” si snoda in vicoli stretti e piccole piazzette, in scalinate e stradine lastricate, animate dalla vita quotidiana degli abitanti e commercianti riesi.

A testimonianza della Sua millenaria cultura e del suo importante passato, questo piccolo centro conserva ancora oggi, un'antica Torre ottagonale con orologio, edificata per volere degli Appiani attorno al 1500, che direttamente sul porto crea scenari di un paesaggio marino unico, ove la storia di un vecchio paese si specchia nelle acque del mare.

Cosa colpisce di Rio Marina, è l'incredibile e variopinto panorama: incorniciata dal verde dei boschi di leccio, è terra di contrasti cromatici, dove la rigogliosa fiorente e selvaggia vegetazione delle sue valli avvolte tra i profumi di rosmarino e ginestra selvatica, si scontra con le colline circostanti di colore rossastro intenso, fino ad arrivare a piccole calette “di frammenti di cristalli neri e grigi brillanti”. I molti ruderi di miniere a picco sul mare, riportano alla luce la sua millenaria cultura mineraria di antichi giacimenti ferrosi, confermandosi così la più importante “ miniera a cielo aperto” di tutta l'Isola d'Elba.

Rio Marina e i suoi territori circostanti rappresentano “una parte d'isola” un po' fuori dalle rotti turistiche di massa, un po' più a contatto con la natura, con le sue radici e con le sue tradizioni.

 

La vacanza sarà la scoperta di nuove emozioni aspettando l'alba sul porticciolo,
di inconsueti profumi immersi nella vegetazione più selvaggia,
di immaginabili scenari tra terra e mare
dove una linea di confine non esiste...